Tutto legno, Tutto a secco. Working in progress

 

Un sottotetto condonato, fatiscente, costruito negli anni 60 come sopraelevazione di un palazzo dalla vocazione liberty, accanto ad un liberty originale.

Una costruzione improvvisata, con murature pericolanti e un tetto ormai in condizioni inaccettabili.

E allora di necessità virtù.  Abbiamo demolito tutto e ricostruito . Meglio, molto meglio, più velocemente, senza danneggiare i vicini, rendendo sostenibile quello che prima era assolutamente energivoro.

Tutto in legno, pareti, solai, tetto e tutto assolutamente a secco. Dalla cazzuola all’avvitatore.

Unica nota dolente le richieste di una commissione edilizia ingessata che ha preferito un intervento a tetto in falda ad una copertura verde sicuramente più innovativa e ancora più performante.

Ma il piacere della costruzione si rinnova di giorno in giorno. Non abbiamo ancora finito ma siamo agli sgoccioli.

E non avere acqua in cantiere è un vero piacere.

Siamo partiti da qui,

prima-4

E da qui,

prima4

 

prima-3

 

prima-2

 

prima-1

e adesso siamo qui, pavimenti iper-coibentati e galleggianti.

pavimento

 

maw

pareti x-lam posate a secco.

lucernaio

 

isolamento-2

 

isolamento

 

impianti

 

finestrone

 

copertina

 

tetto-da-dentro

coperture in legno

tetto4

tetto

 

 

 

tags: , , , , , , , , , , ,